In a recent conference, the Cayman Islands government announced that a timetable to introduce legislation for the blockchain sector of the Caribbean jurisdiction has not yet been formalized.

Cayman-registered blockchain companies are among the fastest growing ones in the world and the officials Fintech and industry leaders argue that the non-existence of blockchain regulations is detrimental to the reputation of the jurisdiction of Caymans, and it is potentially harmful to the entire sector.

Francis Arana, head of the Attorney General’s anti-money laundering unit argues that a date for the possible application of the legislation will probably be established next year.

The cryptocurrency regulation will be at the center of the Caribbean Financial Action Task Force (CFATF), which will be held in October.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

In una recente conferenza, il governo delle Isole Cayman ha annunciato di non aver ancora formalizzato un calendario per introdurre una legislazione per il settore blockchain della sua giurisdizione.

Le società di blockchain registrate nelle Isole Cayman sono tra quelle con una maggiore crescita nel mondo e sia i funzionari Fintech che i leader del settore sostengono che l’inesistenza di una normativa blockchain è deleteria per la reputazione della giurisdizione delle Isole Cayman nonché potenzialmente dannosa per l’intero settore.

Francis Arana, capo dell’unità antiriciclaggio del Ministro della Giustizia, sostiene che probabilmente l’anno prossimo verrà stabilita una data per l’eventuale applicazione della legislazione.

Il regolamento sulle criptomonete sarà argomento centrale del Caribbean Financial Action Task Force (CFATF), che si riunirà nel mese di ottobre.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *